Cosa sono i rituali di vendetta

Può capitare, nella vita, di soffrire tanto a causa di una persona. Magari di un ex fidanzato o di un’ex fidanzata che ci ha lasciati e che ci ha traditi. Oppure di un’amica o di un amico che ci ha fatto molto male. O, ancora, di un capo che ci rende le giornate di lavoro veramente difficili o di un collega o una collega invidiosi. In questi casi c’è chi desidera allora ricorrere alla vendetta tramite la magia. Esistono infatti i rituali di vendetta che vengono inclusi tra le pratiche di magia nera. La magia nera è infatti una branca della magia che viene indirizzata a eventi oscuri e nefasti. Viene associata a forze demoniache e maligne. I riti di vendetta sono molto potenti (vedi Magia nera potente ) e devono essere praticati da operatori esoterici esperti. Ci sono alcuni, però, che rifiutano tali pratiche poiché le energie negative restano in parte anche addosso a chi compie il rito. C’è quindi chi preferisce compiere dei riti di vendetta che non causino proprio del male all’altra persona, ma che siano in grado di rimandare indietro un maleficio. Tra i riti di vendetta possiamo nominare il rito del limone, che si esegue con: un limone (sul quale incidere nome cognome della persona), spilli, chiodi, candele, stoffa e nastrino neri, fiammiferi di legno e un talismano di protezione.

Incantesimi vendetta: il rito per vendicare le offese

Tra le formule di vendetta c’è anche un rituale che permette di vendicare il male e i crimini subiti Quindi, se vuoi farlo, fallo non per invitare il male, ma per proteggerti in qualche modo. Questo rito è da fare in un giorno di luna piena. Prendere una mela, una candela e un coltello. Metti una candela accesa (preferibilmente scura) al centro e le mele e il coltello ai lati. Concentrati sulla persona che ha causato il tuo male, poi prendi il coltello e taglia a metà la mela con un gesto deciso: “recidendo” così il flusso del male (riferendosi quindi alla sua origine). Prendi un morso di ciascuna metà della mela, quindi taglia la parte centrale e seppelliscila in una pentola o in un giardino, preferibilmente il tuo. In questo modo ti sarai vendicato, ma non avrai causato alcun male all’altra persona. Come abbiamo già detto, le energie negative restando anche addosso alla persona che compie il rituale.

Vendetta incantesimi: rituale per lasciar andare le offese

Infine, un altro modo per sbarazzarsi dell’energia negativa del peccato altrui è il perdono. Non si tratta di accettare apparentemente ciò che è accaduto e di fingere che non sia mai accaduto per riportare le relazioni personali al livello della convivenza civica. Si tratta di un processo più profondo in cui il male viene immediatamente rilasciato. Questo processo di purificazione prevede anche una serie di rituali, nel qual caso troverai sicuramente un bravo operatore disposto ad aiutarti. Ci sono rituali per purificare le case, gli oggetti o i luoghi di lavoro. Non hanno lo scopo di ferire, ma di benedire luoghi, cose e persone; il male sarà più difficile da radicare.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.