Trentesima giornata di serie A, ecco come è iniziata

Trentesima giornata di Serie A di 38, meno di dieci partite per giocarsi lo scudetto, la possibilità di entrare in Champions e una buona posizione in classifica. La trentesima giornata di Serie A è iniziata venerdì 18 marzo, un giorno prima la festa del papà, analizziamo questo inizio qui su wikideep.it

Classifica e partite giocate venerdì

Le partite giocate di venerdì sono state Sassuolo Spezia, finita 4 ad 1, Genoa Torino finita 1 a 0. Con questi due risultati la classifica diventa così: Milan, Napoli, Inter, Juventus, Lazio, Atalanta Roma. Fiorentina, Sassuolo, Verona, Torino, Bologna, Empoli, Udinese, Spezia, Sampdoria, Cagliari. Area di retrocessione: Venezia, Genoa e Salernitana. Classifica, calendari e quote betting visualizzabili su https://www.1win-italia.com/.

Sassuolo Spezia

Il Sassuolo ha giocato in casa la sua quinta partita non persa. Si colloca dietro la Fiorentina e come gli scorsi anni da del filo da torcere alle big sempre presenti nei primi posti in classifica. Analizzando gli ultimi cinque match troviamo una vittoria, un pareggio e poi tre vittorie consecutive. A livello generale su trenta partite, nessuna da recuperare a causa del covid, il Sassuolo ha vinto undici partite, pareggiate dieci, perse nove. 55 i gol fatti, 49 quelli subiti, 43 i punti raggiunti. La Fiorentina è sopra a 46, la Roma è ancor più su a 48. Male per la Spezia, solo una vittoria nelle ultime cinque partite, nessun pareggio. A livello globale considerando tutta la stagiuone troviamo diciassette sconfitte, cinque pareggi e otto vittorie. 31 i goal datti, 54 quelli subiti. La Spezia si trova con dietro la Samp e sopra al 14, l’Udinese. I goal sono stati fatti da Domenico Berardi, Kaan Ayhan, Gianluca Scamacca per il Sassuolo. Daniele Verde al 36 per la Spezia.

Genoa Torino

Il Torino ha giocato in casa del Genoa allo Stadio Marassi sull’onda della partita contro l’Inter e il caso degli arbitri Guida e Massa.

La partita è finita uno a zero con il goal di Manolo Portanova al 14 minuto, quindi poco tempo dopo l’inizio della partita. Le statistiche mostrano un Toro superiore a livello tecnico, in quelle poche possibilità il Genoa si è regalato l’occasione per il goal vincente.

La lotta per rimanere nella Serie A

Ed è una vittoria importante, perché il Genoa di fatto è al 19 posto, in area retrocessione, pericolosissima adesso che si va verso la fine del campionato. Il Genoa ha giocato tutte le partite finora, nessun match perso a causa del Covid. Considerando le ultime cinque partite troviamo una vittoria, questa contro il Torino, quattro pareggi. Il Venezia che si trova al 18 posto, ha tre sconfitte, un pareggio e una vittoria. La Salernitana che sta affrontando diversi problemi fuori dal campo negli ulltimi cinque match ha solo una sconfitta in mezzo a quattro pareggi. Tra queste tre squadre ci si gioca il posto per la Serie A, peccato per il Venezia entrato quest’anno insieme all’Empoli e alla Salernitana.

Il Torino e due squadre importanti che fanno molti goal con un solo giocatore

Il Torino si trova all’11 posto tra il Verona al 10 e il Bologna al 12. Ha 29 partite giocate, una da recuperare. Non ha vinto nelle ultime cinque partite, ci sono infatti una sconfitta, due pareggi, una sconfitta e un pareggio. Considerando la stagione ci sono nove vittorie (come il Bologna), otto pareggi (come il Verona), 12 sconfitte, 34 goal fatti, 30 subiti. Il Verona per numero di reti ha uno scarto di oltre venti goal, 54 reti totali. Un confronto interessante quello del Verona in questo inizio di trentesima giornata, visto che ha Giovanni Simeone tra i primi marcatori di Serie A 2021/2022, da confrontare con Domenica Berardi con un un goal in meno e dietro sempre nella classifica marcatori.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.