Come scegliere dove investire nel forex?

Cosa da sapere prima di investire

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di trading online, di forex e di altre forme di investimenti finanziari che possono a tutti gli effetti diventare una sorta di lavoro per tutti coloro che imparano a gestire i principi fondamentali che regolano l’affascinante mondo finanziario.

La visione legata al fatto che solamente una classe elitaria può investire in borsa o nel mercato valutario è ormai sorpassata. Grazie alla presenza sul web di diverse piattaforme autorizzate è possibile investire il proprio denaro in azioni o in valute, solo per fare un esempio, con l’aspettativa reale di trarre un guadagno.

Bisogna comunque sfatare un mito: fare trading non è qualcosa che ci permetterà di guadagnare soldi con assoluta facilità. Se iniziamo ad investire con questo approccio, una perdita di denaro sarà quasi scontata. Per avere successo in questo campo bisogna prima di tutto formarsi e fare molta pratica con l’aiuto di conti demo, attraverso i quali potremo maturare una certa esperienza senza correre rischi.

Oggi parliamo di una forma di investimento che alletta molti: il forex. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i principi che regolano le scelte di chi investe nel forex.

Cos’è il forex?

In poche parole, il forex è il mercato valutario, dove è possibile investire su una coppia di valute. L’investitore in pratica vende una certa somma di denaro in una valuta ( ad esempio in Euro ), acquistando l’equivalente in un’altra valuta ( ad esempio in Dollari ). In un lasso di tempo più o meno breve, spera che la moneta acquistata aumenti di valore rispetto a quella venduta. Questa speculazione determinerà il profitto.

L’importanza dell’analisi

Naturalmente la scelta della coppia di cambio non viene effettuata in modo casuale. Bisogna effettuare delle analisi. Le analisi nel forex sono essenzialmente due: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

L’analisi tecnica si basa sullo studio dei grafici del prezzo, laddove vengono applicate formule matematiche ed algoritmi che hanno lo scopo di fare previsioni che siano le più esatte possibili. Chi ha questo tipo di approccio segue pertanto una strategia specifica che non cambierà in corso d’opera, fiducioso nel fatto che, anche se dovessero rilevarsi delle perdite, alla fine si potrà portare a casa un ritorno economico.

L’analisi fondamentale si basa invece sulla macro-economia, e si preoccupa di tener conto di tutti quei fattori che possono influire sulla variazione di valore di una valuta: l’andamento delle elezioni nel paese, un disastro naturale, gli investimenti in un determinato settore economico, etc.

La teoria di Gann è una tecnica di trading molto affascinante che è una sorta di mix tra i due tipi di analisi. Molti trader fanno affidamento su di essa per orientarsi nelle loro scelta cercando di ridurre i rischi ed ottimizzare i guadagni. Naturalmente il mondo della finanza è talmente vasto e complesso che le idee su quali siano i migliori metodi di analisi variano da trader a trader.

Ma se siamo interessati al mondo della finanza è sempre bene partire ben informati sui pro ed i contro delle tecniche più utilizzate.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *